LA GSX R 1000

Storia della Suzuki Gsx R 1000

La storia della Gsx R 1000

Suzuki Gsx R 1000, nasce nel 2001 con 160 cv. La Gsx R k9 è arrivata a circa 185 cv!!!
Gsx R 1000 k1 (2001)
Gsx R 1000 k3 (2003)
Gsx R 1000 k5 (2005)
Gsx R 1000 k7 (2007)
Gsx R 1000 k8 (2008)
Gsx R 1000 k9 (2009)
Gsx R 1000 L0 (2010)
Gsx R 1000 L1 (2011)
Gsx R 1000 L2 (2012)
Gsx R 1000 L3 (2013)

La Suzuki diede una svolta al mercato abitudinario dell'epoca, perchè contrariamente alla prassi di sostituire modelli con moto di cilindrate superiori, sostituì la Gsx R 1100 con una moto di cilindrata inferiore, la Gsx R 1000.
La Gsx R 1000 k1 nasce nel 2001 ed è la prima di una lunga serie delle Gsx R 1000.
La Gsx R 1000 viene creata sulla base e sull'esperienza riportata dalla Gsx R 750 nata un anno prima.
Tremenda, potente e leggera, la Gsx R 1000 k1 fa il suo esordio con i suoi 160 cv che spingono la moto oltre i 300 km/h, in assenza del limitatore in sesta marcia, non facendo rimpangere la vecchia ma indimenticata Gsx R 1100.
Nel 2003 la Gsx R 1000 viene rinnovata, a differenza delle sorelle minori, che mantengono lo stesso design. La Gsx R 1000 k3 del 2003 è una moto molto più sottile e agile e guadagna 4 cv sulla Gsx R 1000 precedente. Oltre la riduzione delle dimensioni della Gsx R 1000 k3, è da notare il faro anteriore sviluppato in maniera verticale.
Nel 2004, la Gsx R 1000 k4 viene aggiornata per ciò che riguarda le colorazioni.
La Suzuki decide di rinnovare la moto sia esteticamente che tecnicamente, dando vita alla Gsx R 1000 k5 e alla Gsx R 1000 k6, rispettivamente del 2005 e del 2006. creando una moto da record con i suoi imbattibili 178 cv, nonchè l'introduzione delle leggerissime valvole in titanio, usate sin'ora solo sulle Gsx R più piccole.
Nel 2007 la Suzuki cambia leggermente la Gsx R 1000 k7 e la prima cosa che salta all'occhio sono gli scarichi che diventano due, uno per lato. Anche le carene della Gsx R 1000 k7 sono essenzializzate e coprono una minore quantità di superficie.
Tra l'altro, la Gsx R 1000 k8 nata nel 2008, che mantiene le stesse caratteristiche della Gsx R 1000 k7, viene anche venduta con gli scarichi Yoshimura come optional.
Nel 2009 esordisce la nuova Gsx R 1000 k9, con alcune differenze rispetto la serie Gsx R 1000 k7 e k8 precedente.
La Gsx R 1000 k9 risulta ancora più essenzializzata e la parte del gruppo luci è cambiata, con il ritorno del faro orizzontale usato con la prima Gsx R 1000. Nuove forcelle rovesciate BPF più leggere, nate tra la collaborazione Suzuki e Showa.
Questa Gsx R 1000 è un modello che viene riproposto anche nel 2010 e nel 2011, rispettivamente con la Gsx R 1000 l0 e la Gsx R 1000 l1, restando così in voga in casa Suzuki per 3 anni, cambiando ovviamente ogni anno le grafiche e i colori.
Nel 2012 viene invece rivista in parte la Gsx R 1000 l2, che a prima vista sembrerebbe uguale alla Gsx R 1000 precedente, se non fosse per il ritorno all'unico terminale di scarico con il nuovo 4-2-1. Abbandonati i due terminali, la Gsx R 1000 l2 risulterà più leggera e sottile.
Nel 2013 viene introdotta da Suzuki una Gsx R 1000 Limited Edition di colore principalmente bianco.
Questa è la Gsx R Commemorative Edition One Million Anniversary, che festeggia il raggiungimento della milionesima Gsx R prodotta. Saranno sul mercato solo un numero limitato di Gsx R 1000 Commemorative Edition One Million Anniversary, 1985 come l'anno della nascita della prima Gsx R.